Bretagna da Scoprire
Home » Città » Cancale

Cancale

Cancale è un villaggio di circa 5000 abitanti, abitata fin dal Paleolitico medio. Fondata da San Meen, un evangelista gallese, a metà del VI secolo. Oggi oltre a essere una famosa località turistica per le sue spiagge è un centro specializzato nell’ostricoltura, soprattutto rinomato per le sue ostriche piatte che sono la gioia degli amanti dei frutti di mare.

Giungendo via strada sarà possibile apprezzare la sua pittoresca posizione, il suo porto e ampi panorami sulla baia di Mont Saint Michel.

Al momento a Cancale viene praticato l’allevamento delle giovani ostriche provenienti da Auray, dopo che a seguito di una misteriosa epidemia avvenuta nel 1920 vennero decimati i banchi della baia che offrivano una gran quantità di larve di ostriche.
Nella zona si cerca di ricreare l’habitat ideale allo sviluppo di queste larve che crescono esclusivamente nei parchi situati in mare aperto e che riproducono un’ostrica piatta chiamata Belon che ha un gusto particolare dovuto alla ricchezza di plancton della Baia di Mont St. Michel.

I parchi ostreari si estendono a scacchiera lungo la costa per 360 ettari rendendo geometrico l’aspetto del paesaggio.

Passeggiando per il porto potremo ammirare l’aspetto pittoresco grazie al viavai dei carretti carichi di ostriche dei venditori.
E’ possibile percorrere anche il “Sentier des Douaniers”, un percorso costiero anticamente usato per il contrasto al contrabbando. Oggi è un sentiero facile e ben attrezzato che percorre il bordo del mare regalando bellissime vedute della Pointe du Hock, Pointe de la Chaine, di fronte allo scoglio di Cancale e della Pointe du Grouin da dove si potrà aqammirare un panorama che va da Cap Frehel a Granville passando per la baia di Mont St. Michel. Dalla Pointe du Grouin con la bassa marea attraverso un sentiero è possibile raggiungere una grotta scavata all’interno della falesia alta 10 m e profonda 30 m,

Se si vuole apprezzare una vista magnifica da incorniciare con una foto, dobbiamo recarci sulla cima della torre della chiesa di st. Mèen, 189 scalini la vista del porto di Cancale, delle sue spiagge e della baia di Mont Saint-Michel è magnifica.

Da visitare:

Museo delle sculture in legno che ospita notevoli sculture in altorilievo, realizzate dall’abate Quèmerais.

Museo delle ostriche e delle conchiglie presente presso l’azienda La ferme Marine che si occupa di ostricoltura che spiega l’evoluzione delle tecniche di allevamento delle ostriche e il mestiere dell’ostricoltore attraverso i secoli.

Museo dell’arte e delle tradizioni popolari dedicato alla regione di Cancale: pesca, ostricoltura, agricoltura, vita delle donne di Cancale, costumi e mobilia.