Bretagna da Scoprire


Home » Fari » Faro Grand Jardin

Faro Grand Jardin

La costruzione del faro Grand Jardin fu avviata nel 1865 sulla scoglio Jardin vicino all’isola di Cézembre. La sua forma, comprendeva un profilo concavo con base svasata. 

La prima accensione del faro ha avuto luogo il 15 aprile 1868 con un fuoco a olio e bagliori rossi e verdi ogni 20 secondi.

I dintorni di Saint-Malo sono punteggiati da rocce o altopiani rocciosi, che, associati ad un’enorme gamma di marea, rendono pericoloso l’approccio. L’ingresso al porto di Saint-Malo o il Rance avviene attraverso canali marcati o segnalati. Il faro del Grand Jardin fa parte di queste segnalazioni.

Con il faro di Rochebonne, costituisce l’allineamento del canale del Grande Porte (89 ° 1) per le navi provenienti da ovest. Per le barche provenienti da nord-ovest, è in allineamento con il faro del Balue, fino al suo approccio, poi quest’ultimo in sovrapposizione con il faro dei Bas Sablons costituiscono l’allineamento del canale della Petite Porte (129 ° 7). 

Il 18 novembre 1905 avvenne l’evento più tragico che ha colpì il faro di  Grand Garden. Per una visibilità nulla a causa di neve e vento, la nave a vapore Hilda proveniente da Southampton e con destinazione Saint-Malo, finì contro gli scogli a poche centinaia di metri dal faro.

I guardiani pur essendo molto vicini non sentirono e sentirono nulla. Scoprirono solo al mattino il relitto della Hilda e 6 sopravvissuti afferrati all’albero. Gli altri 125 occupanti della nave trovarono una morte terribile spazzati dall’acqua di ghiaccio.

Nell’estate del 1944, il faro di Grand Garden è stato parzialmente distrutto dalle truppe tedesche come la maggior parte dei fari della zona.

Venne riacceso nel 1950. L’elettrificazione è iniziata nel 1979 con l’aggiunta di una turbina eolica. Dal 1982, il faro è automatizzato e non custodito.