Bretagna da Scoprire
Home » Escursioni » Il cammino dei Fari

Il cammino dei Fari

Vi trovate nel Finis-Terrae, sui sentieri alla fine del mondo, dove la costa si riempie di fari dai nomi mitici, i cui paesaggi cambiano nel corso delle ore, a seconda delle luci e delle maree. Da Brest a Plouguerneau , mille e una curiosità ti aspettano dietro l’angolo.

BREST – PLOUGUERNEAU 27 KM

Potrete raggiungere l’ Isola Vergine in barca avendo l’impressione di fare il cambio della guardia del faro.
Attraverso una scala a chiocciola tra pareti rivestite di opale blu-azzurro, in cima al Faro dell’Ile Vierge. Il più alto d’Europa e del mondo in pietra tagliata. Vale la pena raggiungere la lanterna a lampo bianco di questo gigante di granito di Kersanton: a 82,5 metri di altezza, godrete di una magnifica vista sulla terra degli Abers.

PLOUGUERNEAU – LANILDUT 28 KM

Si apre un ampio panorama di pianura, alghe e ginestre. La penisola di Saint-Laurent è attaccata alla cosiddetta terra “ferma” solo da uno stretto sentiero delimitato dalle spiagge “Dames” e “des Cures”. Il faro du Four si affaccia su di te, incastonato nel mare aperto dell’Iroise su una base di rocce che né le onde né i venti hanno squarciato dalla sua costruzione nel 1871. Dislivello: +360 m, -380 m

LANILDUT – LAMPAUL-PLOUARZEL 19 KM

In questo mondo dove il mare è imprevedibile, è utile potersi allontanare da esso per apprezzare la naturale ospitalità di un “aber”. Semplici muri di pietre a secco ne consolidano i limiti. I bretoni vi hanno costruito solide residenze confortevoli, qualunque sia la stagione e i capricci del clima. Continuate il vostro cammino assaporando sentieri ombrosi prima di confrontarvi nuovamente, “sull’altra sponda”, con le leggi dell’oceano. Dislivello: +200 m, -200 m

LAMPAUL-PLOUARZEL – LE CONQUET 22 KM

Dirigetevi verso Le Conquet, l’ultimo porto prima di Ouessant. Passaggio attraverso la Pointe de Corsen, la più occidentale della Francia, dove solo poche insenature profonde lasciano apparire la sabbia. Tutto sembra agitato eppure, come spesso in Bretagna, una lunga distesa di sabbia addolcisce il paesaggio. Infatti, ci sono 2 spiagge su entrambi i lati di Corsen Point. Alcuni posti auto e un servizio igienico sulla scogliera. Facile accesso (eccetto disabili). Bellissima spiaggia con acqua turchese, un vero gioiello!
Lungo il percorso si può visitare il faro di Trézien. Dislivello: +550 m, -550 m.

ESCURSIONE SULL’ISOLA DI OUESSANT

Fate un’escursione sulla costa settentrionale, di fronte all’isola di Keller, fino alla punta estrema di Créac’h, che offre un’impareggiabile introduzione all’insularità. Il ricordo di avervi camminato, di aver assaporato quest’aria fresca, di aver osservato questo piccolo pezzo di terra in mezzo all’oceano, rimarrà “vivo” per molto tempo. Sull’ isola è possibile visitare il faro di Stiff uno dei fari storici della Bretagna. Dislivello: +150 m, -150 m

LE CONQUET – TREZ-HIR 14 KM

Affacciata sul mare, Pointe Saint-Mathieu confina con le rovine di un’abbazia benedettina. Potrete salire i 163 gradini del faro di Saint-Mathieu. Il sentiero costiero passa vicino a Fort Bertheaume e poi ritorna ad est offrendo un paesaggio raro in Bretagna, che si apre su spiagge riparate dai venti dominanti. Dislivello: +400 m, – 400 m

TREZ HIR – PORTZIC. 17 KM

Dopo “la fin des terres”, continuate il vostro ritorno sulla terraferma camminando verso il Goulet de Brest. Lungo il percorso, altri fari indicano il canale che le navi devono seguire per attraccare sulle banchine del secondo porto di guerra francese per grandezza. Questa navigazione verso Brest dà ritmo alla passeggiata verso la spiaggia di Portzic. Da questa spiaggia un breve trasferimento vi porterà alla stazione di Brest. Dislivello: +650 m, -650 m