Bretagna da Scoprire


Home » Territorio » Il mare

Il mare

Non c’è un minuto da perder: a tutta dritta verso il mare! Sarebbe infatti difficile resistere ancora al piacere di una nuotata. Se avete figli piccoli, scegliete le spiagge sorvegliate piuttosto che le piccole insenature isolate. I bambini potranno gioire in tutta sicurezza degli svaghi organizzati dai club sulle spiagge e delle piscine di acqua di mare. In cima al trampolino, i più grandi si esibiranno in tuffi acrobatici, cercando di far colpo sui nuovi amichetti, mentre sulla sabbia si divertiranno giocando, in coppia o a squadre, a beach volley, volano, frisbee o partecipando a concorsi di castelli di sabbia…dei classici ma sempre dei grandi successi! Sul bagnasciuga, gli scogli scoperti dalla bassa marea sono il terreno di gioco preferito dai bambini, che adorano arrampicarsi sulle rocce ricoperte di alghe ancora umide, sguazzare nelle buche piene d’acqua, andare a caccia dei piccoli granchi che contano sulla mancanza di esperienza dei novelli pescatori per sfuggire ai loro retini.

Al “jardin des mers”, attraverso il gioco, i bambini sopra i tre anni verranno sensibilizzati all’ambiente marino: seguendo il ritmo delle maree scopriranno alghe, conchiglie e pesci. Fra le attività in programma: passeggiate sul bagnasciuga, partite di pesca a piedi e costruzione di acquari in miniatura. I bambini fra i 6 e gli 8 anni potranno iscriversi al club “moussaillons” (giovani mozzi) che propone dei corsi per scoprire il mondo marino e la pesca in mare. I bambini apprendono, in modo ricreativo e del tutto soft, i rudimenti della navigazione: l’equilibrio, il vento e la direzione. Si tratta delle basi essenziali per imparare a manovrare un Optimist, la piccola imbarcazione, estremamente stabile, a bordo della quale i più grandi navigatori hanno fatto le loro prime strambate…

Points Passion Plage

Particolarità bretone al 100%, i Points Passion Plage sono leggere strutture in legno installate direttamente sulle spiagge e smontate alla fine della stagione. Da Pasqua a settembre, i turisti possono affittare attrezzature di alta qualità e in perfetto stato per una mattinata, un pomeriggio o anche solo per un’ora o due: windsurf e funboard, derive di ogni tipo, catamarani, kayak, iole da mare e remi. A seconda dei luoghi di navigazione, gli stabilimenti propongono anche motoscafi, carri a vela o attrezzature per sci nautico e paracadute ascensionale. Sul posto si trova tutto il necessario per praticare questi sport a qualsiasi livello: abbigliamento, giubbotti di salvataggio e imbracature. Per permettervi di sfruttare bene il vostro tempo, le imbarcazioni sono sempre a disposizione sulla riva, provviste di tutto il necessario e pronto a salpare. In ogni caso si può contare sulle istruzioni del consigliere nautico e sul sistema di sicurezza in atto sulla superficie marina. Se lo si desidera, si possono inoltre seguire corsi privati, ognuno secondo il proprio livello.

Grazie alla sua elasticità, questa formula è l’ideale per provare un’attrezzatura nuova o un’attività diversa senza troppi preamboli e senza passare per un corso convenzionale, o semplicemente per trascorrere un pomeriggio di svago arrivando da fuori sprovvisti dell’attrezzatura necessaria. Se siete una famiglia numerosa, il “pass sensations” è quello che fa per voi. Si tratta di una carta che vi permette di ottenere numerose riduzioni e di accedere all’intero parco nautico. Anno dopo anno, i Points Passion Plage sono sempre di più e il successo di questa formula è dimostrato dal fatto che, nell’arco di dieci anni, tali strutture sono passate da 15 a 40!

Stations Nouvelle Vague

Sparse in tutta la costa bretone, le Stations Nouvelle Vague sono località di villeggiatura molto in voga, pronte ad accogliervi tutto l’anno. I turisti in questi luoghi trovano ovunque un mare fantastico, attrezzature di svago e relax, spiagge riparate, sentieri e un programma di animazione molto ricco.

Locali alla moda, sale giochi, discoteche… insomma, veri paradisi per i giovani in vacanza. Dal unto di vista delle attività, ogni stazione ha la sua specialità: escursioni in barca nell’arcipelago di Glènan o nella baia di Morlaix, escursioni a Nèvez e a Port Manec’h, trattamenti presso i centri di talassoterapia di Roscoff, Carnac, Port du Crouesty o di Perros Guirec, immersioni nella penisola di Carantec…

I bambini non sono certo trascurati: le stazioni propongono spettacoli gratuiti e all’aperto per i giovani spettatori durante tutta la stagione estiva.

Le “Stations Nouvelle Vague”, da nord a sud: Dinard, Siant Cast le Guildo, Erquy, Binic, Saint-Quay Portrieux, Perros Guirec, Trèbeurden, Carantec, Roscoff, Plougonvelin, Fouesnant-les Glènan, La Forèt Fouesnant, Port la Forèt, Nèvez-Port Manec’h, Carnac, Port Crouesty, Port Navalo, Pènestin.

Gite ed escursioni nella natura

A sud li chiamano rias, a nord abers questi estuari che la marea scopre e torna a riempire ogni giorno e che costituiscono, insieme alle pozze d’acqua e alle insenature riparate, il paradiso incontrastato degli uccelli marini. Gli uffici del turismo, le “maisons de la nature” (presenti nei siti protetti e nelle riserve naturali) o le associazioni per la protezione dell’ambiente naturale organizzano delle uscite per poter osservare meglio questi animali nel loro habitat. Un incontro con gli uccelli marini saprà ripagarvi della fatica perchè oltre a dovervi svegliare all’alba, dovrete anche tenere la bocca ben chiusa! Allora potrete anche imbattervi in una pettegola, una volpoca o una beccaccia di mare dalle zampe rosse e dalla voce stridula. La vostra guida “naturista” vi inviterà ad abbassare la testa di volta in volta e vi insegnerà a riconoscere l’armeria marittima o le silene, la violacciocca delle sabbie o la piantagine barbatella.. Non solo potrete vantarvi di aver visto con i vostri occhi una sula bassana, ma diventerete anche degli esperti inconfutabili della flora del litorale bretone.