Côte d’Émeraude

La Côte d’Émeraude (“Costa di Smeraldo”) è un tratto di costa sulla Manica (e, più precisamente, sul Golfo di Saint-Malo) situato tra il dipartimento della Côtes-d’Armor e il dipartimento dell’Ille-et-Vilaine (Bretagna nord-orientale).

emeraude01

L’appellativo Côte d’Émeraude fu coniato nel 1890 sul modello di “Costa Azzurra” dallo storico e avvocato Eugène Herpin per il colore smeraldo che assume talvolta il mare.
Tra le località principali della costa figurano Saint-Malo (con le frazioni di Paramé e Rothéneuf), Dinard e Cancale.

 emeraude03

Dalla Baia di Lancieux a Sables d’Or, intorno a Cap Frehel e a Fort la Latte, capi, ansee insenature si succedono, offrendo attraverso il miracolo della natura, paesaggi straordinari, ancora selvaggi, talvolta addomesticati.

Abbandonandosi ad acque di un verde incredibile, greti blu, alte falesie di arenaria rosa, lande dai mosaici vegetali viola e gialli, dune dorate, risvegliano i sensi ed hanno ispirato pittori di tutte le epoche.

La strada panoramica che costeggia il litorale è sicuramente una delle più frequentate di Francia, sebbene il tracciato non consenta in ogni punto di scorgere il mare, numerose deviazioni permettono di ammirare splendidi panorami offrendo la possibilità di effettuare delle escursioni nelle località costiere.

emeraude02

Il punto che merita senz’altro una deviazione è il promontorio di Cap Frehel vicino al quale è possibile visitare la fortezza sul mare di For la Latte.

Dopo aver superato un capo, percorso un sentiero o attraversato una spiaggia, il visitatore scopre la chiesa di Plurien che risale all’anno mille.

Sulla riva destra dell’Arguenon, incastrato nella roccia, il Castello del Guildo, teatro del destino tragico di Gilles de Bretagne, si dice ospiti ancora il fantasma della dama bianca…

Commenti chiusi