Chateau de la Hunaudaye

Proseguendo sulla RN176 in direzione di Dinan uscire per Plédéliac e seguire le indicazioni in direzione di St Igneuc.

Una volta giunti in paese seguire le indicazioni per 8 km circa per lo Chateau de la Hunaudaye.

Il castello Hunaudaye è stato costruito 800 anni fa in un vecchio sito galloromano. Si trova oggi isolato in piena campagna, in una vecchia palude, vicino a una foresta.

hunaudaye01

E’ un castello pentagonale irregolare, con 5 torri collegate da facciata continua, tipo senza mastio a difesa verticale con ingresso a ponte levatoio, circondato da un fossato. Sostenuto dalla facciata ovest, una casa, in rovina, aveva una camera con un camino monumentale 18 m di lunghezza.

La cappella occupa l’ultimo piano della torre sud-est. I Tetti, distrutti durante la rivoluzione, non sono stati repristinati durante il successivo restauro del castello.

Hunaudaye è stato costruito nel 1220 da ulivo Tournemine. Protegge il fiume Arguenon che cola a due chilometri.

hunaudaye02

Questo fiume costituisce la frontiera tra il paese di Lamballe chiamato allora Penthièvre e Poudouvre, che corrisponde al paese di Dinan.

Questo castello fu distrutto all’inizio della guerra di successione della Bretagna (1341-1364).

In occasione di questa guerra civile che ha strappato la Bretagna, due famiglie, Blois e Montfort, si sono affrontati per ottenere il ducato.

La ricostruzione del Hunaudaye si scagliona durante tutto il XV secolo. Tre nuovi giri e di nuove cortine vengono ad aggiungersi alla struttura iniziale. Poche modifiche intervengono dopo questo periodo.

hunaudaye03

Con la rivoluzione francese, gli abitanti di Lamballe incendiano il castello. In questo periodo scompaiono ponte levatoio, pavimenti e tetti. In seguito al crollo di una parte del castello, lo Stato decide di proteggerlo classificandolo monumento storico nel 1922. Lo riacquista nel 1930 al marchese di Bellevue.

Dal 1975, l’associazione del castello del Hunaudaye gestisce il luogo e lo apre agli ospiti.

Oggi l’associazione ed il ministero della cultura conducono un progetto di ristrutturazione.


Planimetria:


Commenti chiusi