La Talassoterapia

I benefici del mare..

Per curare il corpo e lo spirito, rilassarsi e tonificarsi, le ragioni per fare una cura non mancano.

Per alleviare un mal di schiena, reumatismi o gambe pesanti .Per ritrovare la linea, un po di giovinezza o cancellare lo stress. Semplicemente per star bene. Queste cure di base sono proposte da tutti i centri bretoni. Inoltre, esistono cure specializzate per prepararsi o per rimettersi da un parto, ad esempio, o ancora per smettere di fumare.

talassoterapia3

La costa sud: nove istituti a scelta

La maggior parte dei centri si trovano tra Lorient e Saint-Nazaire. La core d’Amour ne ragruppa tre: Thalgo la Baule, Thalasso La Baule-Les Pins ed il centro Daniel Jouvance. Quest’ultimo propone dotazioni moderne di balneoterapia e otto cure a scelta, di cui l’ultima nata è la cura dimagrimento dietetico. Thalasso La Baule-Les Pins è lo specialista delle cure post-natali.

La cura Cap 50 è un’altra delle sue specialità. Thalgo offre sette programmi diversi su periodi di 3, 6 o 12 giorni. Per l’arte di vivere, La Baulerimane un sito di riferimento europeo.

Il Morbihan è il dipartimento bretone che conta il maggior numero di istituti, con una particolarità: Belle-Ile, l’unica isola bretone che accoglie coloro che desiderano fare una cura. Castel Thalassa è situata al Palais e propone sopratutto una cura per artrosi e osteoporosi.

Ritorno a terra, intorno al golfo del Morbihan, in cui si trovano tre grandi istituti che dispongono di oltre 100 camere ognuno. L’istituto Louison Bobet, ad Arzon, è sopranominato lo yaght, a causa dell sua forma. Ha messo a punto un metodo originale, l’ “aromatalassoterapia”, basato sull’associazione di queste due terapie.

talassoterapia1

Più a ovest, sul promontorio, l’istituto di Quiberon, pioniere durante la sua creazione, ha trent’anni di esperienza. Da notare, i “weekend scoperta”, di iniziazione alla talassoterapia.

Infine, Carnac, mondialmente nota per il suo sito di megaliti. Il suo centro di talassoterapia dispone di oltre 3000 mq e propone nove cure. Dispensa inoltre cure pedicure e manicure. Come quello di Quiberon, ha un centro estetico dedicato sopratutto agli uomini. In questi due centri, durante le vacanze scolastiche è prevista un’animazione per bambini dai 4 ai 12 anni.

A sud del Finitère, Bènodet, porto d’attracco di Tabarly, allea il clima oceanico al fascino dell’Odet. Il suo istituto dispensa cure a base di oli essenzili e dispone di una tisaneria e di una sala di aromaterapia con diffusione di musica. Thalass-Santè a Douarnenez, città dal ricco patrimonio marittimo, propone weekend di scoperte marine ed escursioni per visitare la regione.

La costa nord: culla della talassoterapia

Fondato nel 1899, l’istituto di Rockroum a Roscoff è il primo centro di talassoterapia. Sviluppa oggi varie varie cure specifiche per disturbi del sonno, le affezioni rino-faringee e un trattamento oro-dentale.

talassoterapia2

La costa di Granito rosa, celebre per le sue rocce granitiche dai colori inimitabili, accoglie le terme marine di Perros-Guirec. L’hotel, situato di fronte alla grande spiaggia di Treastraou, gode di una vista sulle isole.

La costa di Smeraldo dispone di due istituti importanti, Dinard e Saint- Malo. Dinard fu una delle prime stazioni climatiche di Francia. Il suo istituto conta un albergo di oltre 100 camere e 66 monolocali. Come Roscoff, uno dei suoi punti forti è la cura dei disturbi del sonno. Dispone inoltre di uno spazio bellezza e di un programma di talassoterapia e golf.

Infine, le terme marine di Saint-Malo, la famosa città corsara costruita nel XII secolo: con la loro equipe medica contano cento professionisti delle cure che propongono sopratutto rieducazione post-chirurgica e curano i disturbi neurologici. Un club accoglie i bambini dai due ai sei anni.

Commenti chiusi