La città d’Ys

Dahut, bellissima e assai crudele principessa di Ys, in Cornovaglia, suppliziava notte dopo notte i suoi amanti in una maschera di ferro, fino alla morte.

ys1

Quando appariva il giorno, i servitori della criminale conducevano il cadavere lontano dalle coste e se ne sbarazzavano in mezzo ai boschi di Huelgoat.

Alla padrona assassina accadeva anche di passare le notti in un castello edificato sul belvedere, a due passi dal precipizio.

Gli usi della principessa dovevano condannare YS ad essere inghiottita. Dopo questo maremoto, Dahut, mutata in sirena, attraversa il lungo sotterraneo che raggiunge il mare nel Baratro di Huelgoat, e tenta di coprire i singhiozzi dei suoi amanti cantando. Alcuni pretendono che l’attuale Douarnenez si erga non lontano della città inghiottita.

Commenti chiusi