Il clima

Il clima della Bretagna è influenzato in maniera molto consistente dall’Oceano Atlantico, con le sue correnti (Corrente del Golfo in primis), i venti occidentali e le veloci perturbazioni in arrivo dal continente artico e nordamericano; tutto questo determina una gran quantità di precipitazioni (soprattutto sull’estremità occidentale) e temperature miti durante tutto l’arco dell’anno, nonostante l’elevata latitudine.

Confrontando Brest (clima atlantico) con Strasburgo (clima continentale) poste alla stessa latitudine si può notare un’escursione termica molto più accentuata nella seconda località (1,5 gradi di media a gennaio e 24 gradi di media a luglio contro i 6,6 e 16,6 di Brest).

climasole

Medie mensili di Brest, la città più interessante dal punto di vista climatico

È proprio la Corrente del Golfo che favorisce il clima oceanico, mite e mutevole che caratterizza la Bretagna, così che l’inverno non è mai troppo rigido e la primavera è precoce.

Il sole è presente mediamente più di 2.000 ore l’anno da Lorient a Pornic, grazie all’influsso dell’alta pressione delle Azzorre. Inoltre, nel Morbihan, si dice che nel Golfo il tempo è sempre bello e non è raro che si senta dire al capitano della vedetta che collega all’arcipelago di Glénan di portare la crema solare anche se l’orizzonte è tenebroso a Bénodet: le maree e le brezze marine creano, infatti, dei microclimi attivi che d’estate raggiungono isole e penisole.

Commenti chiusi